sabato 3 settembre 2011

Insalata di avocado con code di gamberi e funghi

Oggi fa caldo anche qui: ci saranno almeno 23,5° all'ombra....ne approfitto per fare una bella insalata, esotica, ma non troppo. Ho due begli avocados maturi al punto gisto, ieri ho comprato una vaschetta di champignon castagna e sono sicura di avere una bella busta di code di gamberi nel congelatore...eccoli qui, infatti...belli grossi e con il carapace gia' inciso: un attimo a pelarli.

Metto sul fuoco una piccola casseruola con tre dita d'acqua, scelgo 12 code dalla busta e rimetto via il resto. Taglio gli avocados per il senso della lunghezza, delicatamente faccio ruotare le due meta' in senso inverso una all'altra. Si staccano, rivelando l'interno fatto di polpa chiara, morbida e burrosa, con al centro quella meraviglia di nocciolo grande e liscio e verso i bordi sfumature di verde sempre piu' scuro...scusate il lirismo: sono una che si emoziona con poco...Tolgo il nocciolo e con un cucchiaino, delicatamente per non rompere la buccia, scavo la polpa per ricavarne dei pezzetti che metto in una ciotola. Li bagno subito con un po' di succo di limone, perche' non anneriscano. L'acqua bolle: ci tuffo i gamberi e aspetto qualche secondo, giusto il tempo che ci vuole per vederli diventare rosa sotto i miei occhi. Quando l'acqua accenna a riprendere il bollore, li scolo. Intanto pulisco i funghi, piano, con un pezzo di carta da cucina e poi li affetto, col gambo e tutto, sottili sottili. Li metto nella ciotola insieme alla polpa di avocado. Prendo la cipolla piu' piccola che ho, la sbuccio, la taglio in due e da una meta' ricavo qualche strisciolina quasi trasparente...basta cosi', solo l'idea...I gamberi adesso non scottano piu', li sgusio, ne lascio 4 interi e gli altri li faccio a pezzetti e li aggiungo al resto degli ingredienti. Olio d'oliva extravergine, sale, prezzemolo fresco tritato. Mescolo. Metto le bucce vuote degli avocados su due piatti, due per piatto, e le riempio con l'insalatona. Guarnisco con un gambero e qualche filo di erba cipollina...una fetta di lime...due cuiffi di prezzemolo..."Vieni che e' proooontooooo"...ogni tanto lo ripago con la stessa moneta.

4 commenti:

  1. Questi sono i motivi per cui ti voglio bene!

    RispondiElimina
  2. valigiasulletto3 settembre 2011 17:08

    @Marlene: Ah!!..Grazie!

    RispondiElimina
  3. Lo sai che non ho mai mangiato l'avocado, che non so nemmeno come dev'essere quando si compera? La tua ricetta m'invoglia a tentare

    RispondiElimina
  4. valigiasulletto4 settembre 2011 09:38

    @Alma: A me piace molto l'avocado, ma non e' che lo usi tanto spesso. Io ne trovo due tipi diversi: uno piu' a pera, con la buccia verde scuro e l'altro un po' piu' ovale, con la buccia quasi nera. In ogni caso devono essere duri e con la buccia lucidissima, qando li compri, ma devi aspettare due o tre giorni, finche diventano cedevoli al tatto, ma non molli, prima di gustarli. La prima volta forse rimarrai delusa: il loro gusto e' neutro, simile a quello di una zucchina cruda. E' la consistenza che io trovo irresistibile: morbida e cremosa, si scioglie in bocca lasciando quella sensazione un po' grassa di un dessert a base di panna montata....per questo e' essenziale condirlo con limone o lime per gustarlo al meglio. Io lo uso solo per questa insalata e per la guacamole, ma in rete trovi un sacco di ricette sfiziose...Ciao, buona domenica!!

    RispondiElimina