domenica 4 settembre 2011

La mia Olanda: cosa mi manca dell'Italia

E' la domanda tipica che si fa a chiunque risieda in un Paese che non sia il suo. Nel mio caso viene subito dopo a: "Perche', potendo vivere in Italia, hai deciso di venire a vivere qui?" e a: "Non ti manca il clima del tuo Paese?" Alla prima ho gia' risposto in un altro post, alla seconda rispondo con una precisazione: gli Italiani non vivono tutti nell'assolato Sud, c'e' anche qualche sfortunato che s'e' beccato l'umido, freddo, piovoso Noooord! Io sono nata a Milano e, dopo che mi sono sposata, ho vissuto per 20 anni in Valle Camonica: quindi freddo, vento e pioggia non mi spaventano affatto. In compenso qui, in estate non ci sono i lunghi giorni e, soprattutto, le lunghe notti afose e torride della Pianura Padana e in inverno non ci sono le lunghe settimane di freddo polare tipiche delle Alpi...

Bene: esaurito l'argomento meteo, intramontabile classico delle conversazioni tra sconusciuti, veniamo alla terza e piu' complessa risposta. Pare scontato dire che mi mancano figlia, mamma e famiglia, ma lo dico lo stesso. Ci sentiamo comunque tutti i giorni o quasi, grazie a internet, e non e' che stiamo dall'altra parte del mondo. Ringraziando il Cielo, ci sono i voli low-cost e torniamo in Italia con frequenza piu' o meno bimestrale.  Spesso e' qualcuno di loro a venire da noi. Per quanto concerne il quotidiano, la vita normale di tutti i giorni, mi dispiace dirlo, ma non mi manca nulla. Ormai vivo qui da 4 anni e ogni giorno affrontiamo i piccoli problemi e le seccature varie con la banca, la compagnia di assicurazione, l'amministrazione comunale, l'ufficio delle tasse, le compagnie di servizi....solo che qui i suddetti problemi si risolvono con una mail o una telefonata. Il passaggio di proprieta' per un'auto usata si fa in posta, in pochi minuti e costa 9 euro. Devi assumere quotidianamente un farmaco prescritto dal medico e sei quasi senza? Telefoni al tuo medico la mattina e nel primo pomeriggio la tua prescrizione ti aspetta nella tua farmacia. Niente ticket: paga tutto l'assicurazione. Ti stai sottoponendo ad una visita specialistica e il medico ritiene che tu debba fare degli esami del sangue e delle urine: due crocette su un modulo, lasci i tuoi dati ad una signorina gentilissima, e vai direttamente all'ambulatorio prelievi, senza passare dalla casella medicodibase/impegnativa/mattinaprestodigiuno/accettazione/cassa dueoredicoda....I risultati te li telefonano a casa e li mandano al tuo medico di famiglia via internet. E ovviamente, anche qui, nessun ticket! Non so come vadano le cose dove vivete voi, ma dove vivevo io non andavano certo cosi'.

Dai miei post sull'Olanda penso si capisca che mi piace vivere qui. E allora? Cosa mi manca dell'Italia? Il cibo! O almeno le materie prime: voi non ci crederete, ma io mi sogno un risotto scamorza e radicchio rosso, i carciofi fritti o ripieni, i finocchi al burro e parmigiano....Qui coste, catalogna e erbette, non sanno nemmeno cosa siano.  Se mi dimentico di portare i funghi secchi dall'Italia, o lo zafferano, i miei risotti saranno scialbi e incolori, sempre che abbia il riso, perche' qui trovo solo le varieta' asiatiche a chicco lungo. E i formaggi? Gorgonzola, mozzarelle, ricotta e mascarpone confenzionati. Anche il grana, ma costa 23 euro al kilo!! Non c'e' altro. I salumi? Prosciutto crudo di parma, rigorosamente confezionato fetta per fetta, 5 fette a pacchetto: 42 euro al kilo!! Pura follia....La carne? Dai!...la carne olandese e' la migliore d'Europa! Vero! Quella di maiale!! Se vuoi un controfiletto ai ferri, e' meglio che tu te lo ordini al ristorante: costa meno. Il coniglio? Non si mangia: e' un animale da compagnia, L'agnello? Ottimo!! Due anni fa per il mio compleanno mi sono concessa una coscia disossata, l'ho fatta al forno con le patate: da svenire!! Mamma mia com'era buono, li valeva tutti i suoi 33 euro al chilo! Il vitello?... questo mese la nostra banca ha messo in promozione dei prestiti personali per acquistare carne di vitello a tassi davvero favorevoli....Vogliamo aprire un tristissimo capitolo sulle farine? Ne ho trovata una decente per i dolci, ma non ci posso fare le frittelle: restano gnucche e collose. Pasta madre? Riesco a tenerla in vita finche' ho le farine che mi porto dall'Italia, dopodiche' le devo dire addio...e non e' bello!! Pane, focacce, pizze? Tse'! La farina Manitoba potrei farmela spedire dal Belgio, se volessi pagarla 7 euro al chilo  e con le farine di qui, specifiche per pane o meno, ci faccio delle belle mazze da baseball, se volete: a qualcuno interessa l'articolo?...nooo?...sicure?...vabbe': ci ho provato. Il lievito di birra rigorosamente secco, in bustina, naturalmente. Non vi faccio pena? Non sapete quanto vi invidio, voi, coi vostri supermercati con gli scaffali stracarichi di ogni bendiddio, che vi potete permettere di scegliere questo e quello e fare lo slalom tra le offerte; sconfinati banconi con ogni sorta di formaggio fresco, stagionato, a pasta dura, a pasta molle, dolce, piccante, a pasta filata, affumicato, di capra, di pecora, di vacca e pecora, grasso, semigrasso, magro...e voi che arricciate il naso "mmmm...non so...mi pare un po' troppoooo ....mi dia quell'altro pezzo li', sia gentile" e il banco dei salumi con quei profumi da svenire "Signora e' un po' di piu', cosa faccio? Lascio?" che tanto noi ormai lo sappiamo e se ce ne serve un etto e mezzo ne chiediamo uno...e i banchi e i frigo e i pozzetti della carne? No, basta!! Mi sto facendo del male...adesso mi vesto, esco, e vado da "Albertino" (nome italianizzato e familiare della catena di supermercati Albert Hein n.d.r.) a comprarmi i donuts appena fatti!! Io li ho e voi no!!


15 commenti:

  1. Quando vengo su ad ottobre lascio a casa le valigie e ti porto una scorta di formaggi!!

    RispondiElimina
  2. valigiasulletto4 settembre 2011 12:48

    @Marlene: ecco, brava!!...e anche le farine.....

    RispondiElimina
  3. Oggi mi sono trovata con un po' di tempo, ho letto tutto. Mi sei piaciuta molto nella tua spiegazione della vita in Olanda, sei invidiabile, quì senza la burocrazia non si vive,siamo tutti un po' stufi. Non è che puoi farti mandare le cose che ti servono di più o che costano meno quì? A parte le cose deperibili, quelle sfogati quando vieni in Italia , prima di arrivare ordina i menù, ahahahaha.Ciao cara, a presto
    Laura
    ps. ora vedo se hai messo la ricetta del formaggio al limone...

    RispondiElimina
  4. .... e pio c'è chi regolarmente, quando viene a trovati si dimentica il grana in frigo......

    RispondiElimina
  5. valigiasulletto4 settembre 2011 18:53

    @Alma: infatti, appena arrivo vado con mia mamma a fare la spesa e faccio il pieno.
    @Marisa....appunto....

    RispondiElimina
  6. Marianna Fontana7 settembre 2011 20:27

    Leggere il tuo blog è un vero piacere....

    RispondiElimina
  7. valigiasulletto8 settembre 2011 20:07

    @Marianna: Grazie tesoro, troppo gentile.....

    RispondiElimina
  8. Beh,leggere il tuo blog,è diventato il mio rifugio personale nei momenti di stress in Ufficio(lavoro in un abanca svizzera)ti stò leggendo dal lavoro,tra un insvetimento e l'altro,con le borse che ci ritroviamo e il momento dei mercati,è meglio leggere il tuo blog!! :-) che mi piace tanto!
    A proposito,io arrivo ad Amsterdam il 7 Dicembre nel primo pomeriggio,se riusciamo a a incotrarci ti porto una scorta di viveri!! dico sul serio,dimmi quello che ri serve e sarò lieta di portartelo :-)

    RispondiElimina
  9. @Valentina:
    caspita, che responsabilita' che mi dai!! Guarda, non e' detto che non approfitti della tua offerta: sotto Natale fa sempre piacere avere sotto mano qualche buon prodotto italiano. E visto che arrivi dalla Toscana....mamma aiuto....acquolina!!

    RispondiElimina
  10. Scusa, una domanda mi sorge spontanea: quale carne mangiano gli olandesi, possibilmente che non costi un occhio? O meglio: COSA mangiano gli olandesi di solito?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mangiano di tutto, tranne cavallo e coniglio...Maiale e manzo da bollito/brasato sono i migliori che io abbia mai assaggiato....i piatti tradizionali qui sono zuppe e stufati, ma anche i cibi fritti sono molto diffusi. Patate in tutti i modi, ovviamente...Poi c'e' molta contaminazione da altre cucine, per cui non e' raro che cucinino con influenze asiatice e caraibiche...i supermercati sono molto forniti anche di cibi etnici...Io ho sempre mangiato bene a casa dei miei amci olandesi e anch'io mi diverto a cucinare i loro piatti tradizionali. Nel blog ne trovi diversi...

      Elimina
  11. dai..non esagerare... Ero ieri al mercato di maastricht..e un sacco di cose le ho viste... (parenti delle coste comprese..o almeno ne avevan tutto l'aspetto!!)
    reduce dagli esami del sangue con tanto di code infinite (70' prima..del salasso a digiuno.. NON me l'aspettavo di sicuro di coda) mi è presa una gran botta di invidia..e comincia veramente a maturare un pizzico di voglia di fuggire laggiu' (o lassu'???)
    quanto ai formaggi.. ne ho visti di negozi specializzati ..eccome!!
    e quanto al risotto..ho mangiato giusto l'altro ieri il migliore della mia vita giusto li' in olanda!! (anche se NON saprò mai cosa c'era dentro)
    Non hai detto però una cosa: avendo gironzolato supermercati e mercati locali (anche per farmi un'idea dei prezzi)..la gran parte della frutta è molto + cara che da noi... (magari è il viaggio).
    però mi piace sto blog... anzichè ANDARE a ritirare gli esiti del sangue (tsè..altro che telefonate)..dopo ben 10 giorni.. sto investendo il mio tempo a legger il tuo blog (e sò ancora digiuna!!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che i parenti delle coste che hai visto, saranno stati dei pak choi, buonissimi, ma nulla a che vedere con le nostre....Hai ragione, la frutta e la verdura di importazione sono più care, ovviamente, ma quelle di produzione locale non trovo che costino tanto di più....Grazie, felice che ti piaccia il mio blog!

      Elimina
  12. Ciao Roberta, anch'io quando venni in Olanda dembravo uno di quelli che in Africa fanno chilometri a piedi per trovare un po' di acqua! Ma da me si trattava del vino!!! Ma adesso a sistanza di 35 anni il (super)mercato é molto piú fornito. Io mi accontento dei prodotti che trovo o vado allo Sligro (ingrosso per esercenti e liberi professionistsi n.d.r.) per comprare i formaggi freschi. Anche al mercato si trovano sempre piú facilmente prodotti mediterranei, mentre proprio i pomodori olandesi sono tutti belli e sani ma il sapore del sole é da cercare altrove. Oppure come tu dici bisogna pagarlo il doppio di quel che costa a Ballaró (tipico mercato giornaliero di Palermo). Tutto sommato ... amangiare ci si riesce! Spero di potere seguire il tuo blog. informazione personale: io abito a Tilburg, Un saluto a tutti, Gino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuto Gino! Grazie della visita e del commento.

      Elimina