domenica 13 novembre 2011

zuppa di castagne, funghi e noci

Come ho gia' accennato qualche post fa, la scorsa settimana abbiamo ospitato due ex-coinquiline di mia figlia Martina: Marianna e Martina, detta Cioppi. Visto che mia figlia stara' con noi fino a gennaio, quando dovra' rientrare in Italia per dare gli ultimi esami e, incrociamo le dita anche quelle dei piedi, laurearsi, ha pensato fosse meglio portarsi la Puffa, la sua C3 azzurra, dato che la nostra "auto" e' un furgone Fiat Ducato, decisamente troppo impegnativo per lei da guidare, soprattutto nel traffico cittadino. Cosi' ha chiesto alle sue amiche-coinquiline se per caso non avessero voglia di accompagnarla, per alternarsi alla guida durante il lungo tragitto dall'Italia a qui e per farle compagnia. Quando poi io ho deciso di fermarmi piu' a lungo in Italia, mi sono unita alla compagnia. Il divertimento e' iniziato proprio dal viaggio, anzi, dal caricamento bagagli: quattro donne in viaggio e un'utilitaria...non aggiungo altro. Oltretutto, nonostante l'esiguo bagagliaio, la sottoscritta non ha voluto rinunciare a portarsi dall'Italia alcuni generi di prima necessita', come caffe', parmigiano, farine varie, frutta secca che qui costa piu' dell'oro e chissa' da dove arriva, castagne, olio d'oliva e altre cosucce...ogni piu' piccolo buco lasciato libero dai bagagli, ogni vano o tasca portaoggetti, lo spazio tra e sotto i sedili sono stati sfruttati con la creativita', l'ingegno e l'inventiva  tipica dei progettisti della NASA. Ho persino avvolto i pacchetti di farina uno a uno nella pellicola trasparente. Morale: eravamo gia' cariche quando siamo partite Martina ed io, figuratevi quando si sono aggiunte anche Marianna e la Cioppi: altri due trolley, due borse, due giacche imbottite....e il portello del baule che ovviamente non si chiude. Niente panico: muoviamo questo qui e spostiamo quello la', troviamo un'altra sistemazione per i vasetti di tonno, si', anche il tonno..., questa la tieni tu in mezzo ai piedi? no, io ho gia' la borsa coi viveri per il viaggio, io ho posto qui, guarda....ok, ci sta tutto, il portellone si chiude....finalmente si parte! Martina alla guida, la Cioppi accanto a lei, perche' e' alta 1 e 80 e dietro proprio non riusciamo a farcela stare, Marianna e io sul sedile posteriore, con borse borsine borsette fino alle ginocchia e giacche fino al naso...devo accendere il riscaldamento? NOOOOOOOOOO!!! ah ecco...La Cioppi ha il navigatore, Martina ha il "Navigone dell'ipone"...io mi sono stampata il tragitto da Viamichelin... per fortuna, perche' Martina non ha il cavo dell'alimentazione e il navigatore della Cioppi si e' perso e continua a dirci di uscire alla prima uscita di inesistenti rotonde...ripigliati!! siamo in autostrada...dove le vedi le rotonde? Vabbe', seguiamo le indicazioni di Michelino. Martina! ca....spita!! stai sulla destra e vai piano!... come lo vedi il cartello, di notte, al buio, se stai superando un TIR a 145 all'ora? Infatti non l'abbiamo visto...vabbe'... a Como ci sappiamo arrivare anche noi...e tra un miscappalapipi', un devofarebenzina, un tentativodiabbordaggiodapartediloschiindividuisumacchinonenero, uno scrocconedisigarette-sorryeverythingisclosed, arriviamo anche a destinazione, con solo due ore di ritardo sulla tabella di marcia...Il resoconto dei successivi sette giorni e' classificato TOP SECRET, per la regola "quelchesuccedeinOlandarimaneinOlanda". L'unica cosa che posso condividere con voi, cari lettori, e' la ricetta di questa squisita zuppa. E' ormai di dominio pubblico la mia scarsa abilita' nel fare la spesa dalla quale deriva la mia capacita' di arrangiarmi con quello che ho in casa. Capita che non abbia uova, burro o pasta, ma magari ho castagne, funghi e noci...e poi c'e' la magia di internet: basta googolare gli ingredienti e subito appaiono 14.587 modi diversi di combinarli insieme. Ne scelgo uno, lo modifico a mio gusto o in base a quello che ho  in casa e il risultato puo' anche essere il seguente:

ZUPPA DI CASTAGNE, FUNGHI E NOCI

INGREDIENTI:

30 castagne

200 gr di funghi freschi

10 noci

1 carota

2 scalogni

1,5 lt di brodo di pollo o vegetale

olio extravergine d'oliva

sale e pepe

maggiorana

1 noce di burro

4 fette di pane in cassetta

Togliete la buccia alle castagne, tuffatele per qualche minuto in acqua bollente e levate anche la pellicina interna...oppure comprate quelle surgelate o sottovuoto, che sono gia' pelate...Fate un soffritto con 4 cucchiai d'olio, la carota e gli scalogni tritati finemente. Aggiungete le castagne, i funghi puliti ed affettati, i gherigli di noce grossolanamente sbriciolati e lasciate insaporire tutto per un paio di minuti, mescolando spesso. Coprite con il brodo caldo e fate cuocere a fuoco moderato finche' le castagne saranno cotte e morbide, circa mezz'ora. Intanto preparate dei crostini facendo rosolare in padella dei dadini di pane con il burro e un cucchiaino di maggiorana. Quando la zuppa sara' cotta, frullatela e aggiungeteci un bicchiere di latte. Aggiustate di sale e pepe. Riportate a bollore per qualche secondo, mescolando. Servite la zuppa ben calda accompagnata dai crostini e a piacere guarnite con un cucchiaino di panna acida, dei funghi freschi tagliati sottili, delle noci sbriciolate e qualche scaglia di pecorino o parmigiano.

10 commenti:

  1. Bhe...stavo per morire dal ridere..sola nella mia stanza davanti al pc..!

    RispondiElimina
  2. valigiasulletto13 novembre 2011 22:31

    @ Maria': no tesoro, non morirmi...un bacione, mamma Roby

    RispondiElimina
  3. bello il racconto del viaggio...... buona la zuppetta..... noi oggi..... casseola! bacioni!

    RispondiElimina
  4. valigiasulletto14 novembre 2011 08:18

    @Marisa: mmmmm....buona anche la casseola!! baci anche a voi

    RispondiElimina
  5. Tengo a precisare che il navigatore è uno di quei modelli "và dove ti porta il cuore, seconda stella (o rotonda, che dir si voglia) a destra"...utilissimo in caso di invasione aliena...comunque sto cercando di rivenderlo su E-bay-Albània, non si sa mai magari me lo comprano. Quant'era buona la zuppetta?? E' piaciuta anche a me che di solito non mi filo le castagne...miracoli di mamma Roby! Cari lettori del blog, il viaggio è stato proprio così, abbiamo anche pensato di usare il tonno come arma per allontanare loschiindividuisumacchinonenero, però poi andandocene abbiamo rischiato di investire 4 putanche e allora abbiamo desistito....che avventura!!!!! TUTTI NOI AMA HOLLANDIA!!! un bacione Robyyyyyyyyyyyyyyyyyyy ti lovvo!!!

    RispondiElimina
  6. valigiasulletto14 novembre 2011 10:25

    @Albania:... si dice signorine vestite in modo discinto ed appariscente...Te lo compro io il navigatore: adoro perdermi!! Tutti noi ama Albania, un bacione tesoro, a presto

    RispondiElimina
  7. ciao! scopro oggi il tuo fantastico blog e ne sono felicissima! le rotonde in autostrada mi hanno fatto morire dal ridere :D
    con questa zuppa golosa potresti partecipare al contest di matteo di "dentro la pentola"... che ne dici?
    a presto!

    RispondiElimina
  8. valigiasulletto15 novembre 2011 14:00

    @Cristina: grazie della visita e dei complimenti. Ho dato un'occhiata al regolamento del contest e non si possono inviare ricette gia' pubblicate. Peccato, questa zuppa e' davvero buona. A presto, vado a farmi un giro sul tuo blog.

    RispondiElimina
  9. It was sooo delicious; thanks for sharing this recipe and all the other mouthwatering creations! It is always the highlight of the week to try out new dishes and a nice side-effect is that I can improve/regain my Italian again ;)

    RispondiElimina
  10. valigiasulletto16 novembre 2011 12:11

    @Simone-tta: Thank YOU very much, Simone. It is nice to know that, despite the language, you try my recipes. I am honored that you choose mine among the million of amazing Italian cooking recipes on the net. You know that you can count on me for every explanation: just ask, if you need it. Hope to meet you and your family soon. Ciao, a presto e grazie ancora.

    RispondiElimina