venerdì 20 luglio 2012

elogio della follia ovvero: il "mio" gelato per l'MTC

"Ma a me non piace il gelato!"
Se adesso comincia con le sue solite scene da asilomariuccia....
"Guarda che ti sento! Non puoi farmi a pezzettini e mettermi nel freezer!"
"E allora non farmi perdere la pazienza...Lo so che non ci piace il gelato, ma per questa volta ce lo faremo piacere..."
"Ma tu non lo sai fare!"
"Non l'ho mai fatto, e' diverso! Non e' detto che non lo sappia fare...almeno ci provo, ok?"
"Ma non hai la gelatiera!"
"Non serve..."
"Ma non hai posto in freezer!"
"Quello si trova, stai tranquilla!"
"........"



Non ha ancora finito, lo so...
"Ma non mi avevi promesso che ci saremmo messe a dieta?!"
"Capirai!!...chilo piu' chilo meno...chi vuoi che se ne accorga?"
"Me ne accorgo io!! Ogni volta che ci guardiamo allo specchio me ne accorgo!!"
"Va bene, va bene...ti prometto che dal mese prossimo ci mettiamo a dieta!! Basta che la pianti con sta lagna!!"
"....."
1...2...
"Ma almeno posso scegliere io i gusti?"
Me ne pentiro', lo so gia'...che poi non si dica che non mi so sacrificare per il quieto vivere...
"Va bene...che gusti vuoi?"
".......mmmmmmmh......PORRO E CAROTA!!"
"Ma tu sei fuori come il balcone fiorito della Barbie Cellulite!! (n.d.a. nostra vicina di casa olandese: 1,80 per 100 kg abbondanti,  abbronzatura perenne, platinata, pantacollant che non lasciano, purtroppo, nulla all'immaginazione e minigonna di jeans) Passi la carota, ma IL PORRO? ...con la crema inglese?"
"Vabbe' alloraaaaa.....MELANZANA E POMODORO!"
"Siiiiii', che buoooonoooo....poi lo serviamo con una fetta di mozzarella in carrozza e lo chiamiamo " L'altra parmigiana"!!"
"Si' si' dai dai!!"
"NO!"
"Maaaaa..."
"No, basta! Decido io!"
"Ma avevi promesso..."
"NNO!!"
"Ma...."
"...."
"Te l'ho gia' detto: non puoi farmi a pezzettini...."
"No, lo so...ma posso sempre farmi vedere da uno bravo..."
".....Che carattere!....e con la menopausa sei pure peggiorata!...PERA E GORGONZOLA?...ok ok...sto zitta...arrangiati!"

Credevate di esservene liberati, vero? Anch'io! Evidentemente cosi' non e' e ogni tanto ce la dobbiamo sorbire con i suoi dubbi, le sue lagne, le sue recriminazioni e le sue idee strampalate. Ma dico io: solo a Quella poteva venire in mente un gelato pera e gorgonzola! Si e' mai sentita una bestialita' del genere? Tze'!...pera e gorgonzola...pera....e gorgonzola....pera....e.....

Gelato alla pera e lavanda
con butterscotch al gorgonzola
e cialda di formaggio Gouda


Ingredienti
per il gelato:
con la ricetta di Mapi per il gelato alla mela
250 ml di latte fresco intero
 250 g di pere
100 g di zucchero semolato
3 tuorli di uova grandi
1 cucchiaio di acqua*
1 cucchiaio di zucchero semolato*
1/2 cucchiaino di buccia di limone grattugiata**
1/2 cucchiaino di capolini di lavanda ad uso alimentare**

per la salsa butterscotch al gorgonzola:
!/2 cucchiaio di zucchero semolato*
1/2 cucchiaio piu' 1 cucchiaino di acqua*/**
40 g di burro
50 ml di panna fresca
50 g di gorgonzola

per le cialde di formaggio Gouda:
per una cialda
2 cucchiai di formaggio Gouda grattugiato
in alternativa stesso quantitativo di parmigiano

fette di pera grigliate per servire
*   15 ml
**   5 ml



Montate i tuorli con lo zucchero fino a renderli bianchi e spumosi. Scaldate il latte fino quasi ad ebollizione e versatelo lentamente sul composto di uova e zucchero con le fruste del mixer in funzione.
Riportate tutto sul fuoco basso e mescolate continuamente fino a che la crema comincera' ad addensarsi e velera' il cucchiaio. La crema non deve mai bollire. Se avete un termometro da cucina, non dovra' superare gli 85°. togliete la crema dal fuoco e fatela raffreddare rapidamente immergendo il fondo della pentola in una bacinella di acqua molto fredda. Mescolate delicatamente in modo che la crema si raffreddi in modo uniforme. Traferitela in un contenitore adatto ad andare in frigorifero e copritela con della pellicola a contatto con la superficie della crema, in modo da evitare che si formi la pellicina. Mettete in frigorifero per almeno un'ora, ma anche tutta la notte.
Lavate e detorsolate le pere. Senza sbucciarle, tagliatele a fettine sottili e mettetele al fuoco con l'acqua, lo zucchero e la scorza di limone. Fate alzare il bollore e poi cuocete a fuoco dolce per una quindicina di minuti o finche' le pere saranno tenere e il liquido di cottura quasi completamente asciugato. Toglietele dal fuoco, aggiungete i fiori di lavanda e fate raffreddare velocemente, con lo stesso sistema usato per la crema inglese. Frullate tutto fino ad ottenere una purea fine, eventualmente passate al setaccio, per eliminare tracce di buccia o fiori di lavanda che non si fossero frullati bene. Trasferite la purea di pere in un contenitore con coperchio e mettete anche questa in frigorifero per almeno un'ora o tutta la notte.
Quando sia la crema che le pere saranno ben fredde, unitele mescolando bene e trasferite tutto in un contenitore adatto ad andare in freezer. Mettetelo nella parte piu' fredda del congelatore e lasciatecelo per un'ora e mezza. trascorso questo tempo tiratelo fuori: il composto si sara' solidificato lungo i bordi del contenitore, ma sara' ancora morbido al centro. Frullatelo con uno sbattitore elettrico, fino a quando assumera' l'aspetto della panna leggermente montata. Livellatelo e riponetelo nuovamente in freezer. Ripetete questa operazione altre due volte a distanza di 90 minuti. 
Dopo l'ultima frullata, livellate bene e coprite con un foglio di carta da forno, tagliato in misura del contenitore e fatto aderire alla superficie del gelato. Mettete il coperchio e rimettete in freezer per almeno un'ora. Se non dovete usare subito il gelato, lasciatelo nel congelatore e traferitelo in frigorifero 20 minuti prima di servirlo.


Mentre aspettate che il gelato raggiunga la giusta temperatura, preparate le cialde: fate scaldare una padellina antiaderente, appoggiateci un tagliabiscotti o un coppapasta di cira 9/10 cm di diametro e cospargete il formaggio all'interno, pressando leggermente intorno ai bordi. Togliete il cerchio e fate sciogliere il formaggio a fiamma non troppo alta, fino a quando i bordi cominceranno a colorirsi e tutto il formaggio sara' sciolto e sfrigolante. togliete la padella dal fuoco, attendete un paio di minuti, poi sollevate delicatamente la cialda con una spatola e mettetela su un pezzo di carta da cucina per eliminare l'unto in eccesso. Datele subito la forma di un cono, premendo i bordi sovrapposti per qualche secondo, finche' saranno ben saldati. Lasciate raffreddare completamente le cialde prima di toccarle, affinche' non perdano la forma. 






Preparate la salsa butterscotch al gorgonzola solo al momento di servire: se si raffredda si rapprendera' e non e' possibile scaldarla di nuovo. 

Mettete lo zucchero e un cucchiaino di acqua in un pentolino e fatelo caramellare a fuoco basso. Quando sara' color miele, toglietelo dal fuoco, versateci l'acqua e il burro, mescolando energicamente con una frusta per emulsionare il tutto. Rimettete sul fuoco a fiamma bassissima e uniteci meta' della panna e del gorgonzola tagliato a pezzi piccoli. Sempre mescolando velocemente aspettate che tutto il formaggio sia sciolto e poi continuate ad aggiungere alternativamente e poco per volta il resto della panna e del gorgonzola, finche' la salsa sara' di vostro gusto. Molto dipende dal tipo di formaggio scelto. La salsa non deve mai bollire.
Per servire, fate grigliare delle fette di pera, riempite i coni di formaggio con una pallina di gelato e cospargete il tutto di salsa al gorgonzola facendola colare da un cucchiaino. Volendo, servite i resto della salsa come accompagnamento.





Ecco: adesso chi glielo dice a Quella? Si montera' la testa e vorra' decidere sempre lei le ricette da presentare all'MTC...Insomma, a Quella non far sapere quanto e' buono il butterscoth al gorgonzola con il gelato alle pere!! Morale della storia: siate folli!! Non si puo' mai sapere quali sorprese vi riserva la vostra sana follia....

E con questa ricetta squisitamente folle, "partecipiamo" all'MT Challenge di Luglio 2012: IL GELATO
il contest di quelle due pazze di Menu Turistico e di Mapi, che tutta sana non e' nemmeno lei, per fortuna, del blog La Apple pie di Mary Pie









43 commenti:

  1. te lo dico io: sei un genioooooooooooooooo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sssssshhhhh...che poi Quella ci crede!! Grazie Rosaria, un bacione.

      Elimina
  2. Quella mi sa che è una buongustaia, questa ricetta è eccezionale, perchè ho detto stop ai gelati sennò lo farei subito, ma posso rimandare a settembre no??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se avessi lasciato fare a lei, chissa' cosa sarebbe saltato fuori...Certo che puoi rimandare a settembre...anche se a dirlo cosi', mi sa di bocciatura....Un abbraccio e grazie, Dauly!

      Elimina
  3. Ahahahahhaah!!!! Mi hai fatto morir dal ridere!!!! Genio genio genio!!! Sei un genio!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dico sempre, una risata al giorno toglie gli antidepressivi di torno! Grazie di cuore, carissima. Un bacio!

      Elimina
  4. Concordo pienamente... sei un geniooooooo!!!
    Eli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahah!! Grazieeeeeee!! Sei un mito Eli!! Un abbraccio.

      Elimina
  5. E dittelo che sei un genio: è la pura verità :) troppo divertente il post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no, non posso...che poi Quella sente!!...e chi la tiene piu' poi? Grazie mille Vale, ti abbraccio.

      Elimina
  6. Con questa muoio ben 2 volte
    1- per quanto è strepitoso questo gelato
    2- per il ridere....
    Sei un genio... l'MTC di Luglio ... per me è già tuo!
    TotZiens Nora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ooooooohhhh!! Esagerata!! Non scherziamo su queste cose...che mi stremisco!! Grazie Nora, il tuo giudizio conta moltissimo per me! Un bacio, a presto.

      Elimina
  7. fantasticaaaaaaa mi piace e con questo post mi so fatta due risate ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non dirlo a nessuno, ma non c'e' solo Quella: ho un condominio al completo nella testa!! prima o poi daro' voce anche agli altri....sempre che non mi rinchiudano prima....Grazie Ale, ti abbraccio, a presto.

      Elimina
  8. non due, una parola sola: SPETTACOLO!!! che idea geniale e sicuramente golosissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giu, sei gentilissima! Ti diro', io per prima sono rimasta stupita per quanto e' buono!! Merito della ricetta di Mapi....Un bacione, a presto.

      Elimina
  9. bella l'idea dai! ;) chissà se domenica riesco a pastorire un gelato pure io!! ;) bacino! sere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credimi, e' molto piu' facile a farsi che a dirsi...Bacio anche a te, a presto

      Elimina
  10. E pensare che ti ho pure fatto vincere le (st)Renne! Una serpe in seno ho allevato... anzi due!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahahaha :-)))) Grazie Stefania, ti voglio bene anch'io!

      Elimina
  11. E a cotanta magnificenza nulla si può aggiungere, se non... é vero che sei peggiorata con la menopausa!!! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...a proposito di allevarsi serpi in seno!!

      Elimina
  12. ah ah spettacolare Quella!!! E Il gelato è strepitoso, geniale... d'altra parte Quella di chi è figlia???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non me lo ricordare Giulia, non me lo ricordare....Grazie mille, un bacione.

      Elimina
  13. Ma come si fa?...dico , come si fa a vedere queste cose e non aver voglia di provare???
    Non si può, questa è crudeltà...però anche porro e carota aveva un suo perchè! ;)

    ciao loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci ho pensato, ci ho pensato seriamente....non e' detto: ancora non e' finita...Grazie di cuore , Loredana. Un abbraccione, a presto.

      Elimina
  14. *_* sono senza parole. il che è un evento, si sa.
    ma tu quando le pensi certe cose????
    e come se non bastasse lo stupore, io ancora rido per la scenetta.... :O)))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao tesora!! Eh gia', lasciarti senza parole e' una gran bella soddisfazione!! ;-)) Grazie mille e di cuore per i complimenti, sono felice che ti divertano le mie scenette...Un abbraccione carissima, a presto!

      Elimina
  15. eccola qua anche stavolta, "L'altra" che quasi quasi ne sa una più del diavolo (e qui è proprio il caso di dirlo!)
    Non è geniale solo il gelato, ma proprio tutto il post, Uno dei più belli da che ce l'hai presentata, ahahh!
    Ma quella salsa butterscotch, qualcosa mi dice che ha una ricetta "ufficiale" che adesso vado a cercare in giro perché mi ispira per una certa cosuccia... ;)
    sai che qui piove? niente cielo blu e sole per domani, a quanto pare, ma a me non mi dispiace mica nè!
    un bacione-one

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cinzia!! Dici che le sto lasciando troppo spazio a Quella? Non vorrei che mi prendesse la mano e si accaparrasse pure il blog, oltre a tutto il resto...ci staro' attenta, va...Se trovi la ricetta "ufficiale" fammelo sapere: io me l'ero segnata al volo da un sito, in era pre blog, ma adesso non riesco piu' a trovarlo...Qui forse, ma dico forse, sta cominciando l'estate: pare che non piovera' per i prossimi dieci giorni...ma ci credero' solo quando lo vedro'! Un abbraccio fortissimo, bela sceta, a presto.

      Elimina
    2. eccomi, si in effetti la ricetta originale, parla di quello che ho trovato già presso alcune blogger sotto il nome di caramello alla panna, o salsa di caramello. E...rullino i tamburi "celo!!!" in un bottiglino di vetro in frigo, pronta al riscaldamento per il gelatino ;)
      E' che le dosi che hai messo per la variante al gorgonzola mi mettevano qualche dubbio. L'hai elaborata in modo fantastico :)

      Elimina
  16. una sola domanda.
    ci sposiamo?
    tu, io e l'altra.
    Ho già in mente la cerimonia: immacolate camicie di forza, renatozero d' ordinanza come marcia nuziale, e la barbie cellulite che piange sul balcone, al pensiero che da domani dovrà temere la concorrenza, con la new entry.
    Ah, ovviamente il nostro bambino si chiamerà Erasmo. Va bene pure una clinica dalle parti tue, a pensarci bene :-)
    Ma grande Roberta!!!!

    RispondiElimina
  17. Si', lo voglio!...ma come facciamo a lanciare i nostri bouquet di fiori di zucca ed erba cipollina con le camicie di forza?...ci verra' in mente qualcosa, sono sicura...Grazie grazie grazie!!

    RispondiElimina
  18. Risposte
    1. E tu sei la madre di tutti i geni...grazie Elisa, un abbraccio.

      Elimina
  19. Ciao! piacere di conoscerti.Abbiamo almeno una cosa in comune: la valigia sul letto.Ma io è perchè spero sempre di poter partire:-)Bello il tuo blog, mi sono unita subito! Una volta mi hano proposto il gelato alla rucola e l'ho accettato con una smorfia...no, era buono invece! Quindi perchè no!Largo alla fantasia e originalità!A presto, bisous

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Monique!! Ricambio la visita quanto prima. Ma si', bisogna osare ogni tanto...Baci anche a te e grazie ancora.

      Elimina
  20. Grande Roberta, questa ricetta è favolosa...mannaggia mi fregherai la vittoria di sicuro :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non dirlo nemmeno per scherzo!! Io NON VOGLIO vincere l'MTC!! ...anche perche', oltre a tutto il resto, poi dovrei stare un mese senza partecipare...no no, grazie!!

      Elimina
  21. Robi, questo me le ero perso... (ogni tanto il mio blogroll non aggiorna)!! Fantastic!! E che opere d'arte voi ragazze dell'MTC. Bravaaaaaaa.
    basin

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma hai visto? ci son cose davvero incredibili e ogni mese sembra che il livello di abilita' aumenti....Grazie mille per i complimenti, Robi, un bacione a presto!

      Elimina
  22. Porro e carota mi intriga, idem per pomodoro e melanzana; con questo però sono stesa, letteralmente stesa. Non perché io sia una donna alcolica e quel butterscotch al gorgonzola mi ha fatto leccare lo schermo del computer, no. E' l'ensemble... e se devo assomigliare alla Barbie Cellulite, almeno so che siamo in tre!!!! :-D
    Sei fantastica Roberta, assolutamente sublime.

    RispondiElimina
  23. Ma grazie Mapi!! Mi imbarazzi con tutti questi complimenti...Occhio pero': arrivare ad essere come la Barbie Cellulite richiede impegno, determinazione, costanza...e tonnellate di gelato! Te la senti?

    RispondiElimina