lunedì 7 maggio 2012

Sabina, Roberta e il ladro di anatre ripiene.


 Ma com'e' che se si tratta di sparare cavolate, non ho nessuna difficolta' e adesso, invece, che vorrei parlare di una cosa che mi sta molto a cuore, non mi vengono le parole? Ho talmente tante cose da dire che non so proprio da dove cominciare...Mi sa che comincero' dalla fine. Grazie! Mille volte grazie, Sabina!
Aprendo questo blog, non avevo aspettative. L'ho fatto d'impulso, senza rifletterci troppo. Con leggerezza. Doveva essere un passatempo, ed e' diventato un impegno. Doveva essere un diario personale, ed e' diventato un momento di scambio e di condivisione. Pensavo che saremmo rimasti soli, lui ed io, ed e' diventato un luogo di incontro. E' gia' molto cambiato, dall'inizio. Sta crescendo. E io cambio e cresco, ogni giorno, insieme a lui . Sto imparando. Io che mi metto in gioco e mi apro al confronto? Ma quando mai? L'ho fatto. E ho vinto! Sono (st)Renna per un mese... Ho vinto Colors and Food di Aprile...Mi sono meritata un premio di Menu Turistico...e un altro se l'e' meritato anche la figliuola, per le sue foto...Devo continuare a ripetermelo, perche' ancora non ci credo. E' tutto talmente inaspettato, da sembrarmi irreale...E se, aprendo questo blog, non mi aspettavo di ricevere soddisfazioni, gratificazioni e riconoscimenti, potevo mai pensare che  vi avrei trovato affetto, stima, simpatia...in una parola: amicizia? Invece e' successo.


Grazie a questo blog, sto conoscendo tantissime persone interessanti, incredibilmente dotate, intelligenti, sensibili, colte, appassionate, divertenti...e la lista degli attributi potrebbe continuare all'infinito. In un paio di occasioni, il seme gettato in questo terreno virtuale, in questa sorta di universo parallelo dove tutto e' piu' facile, ha germogliato anche nella realta'. La prima e' stata Cinzia. La scintilla di simpatia scattata nel nostro incontro virtuale, non si e' spenta quando ci siamo trovate a tu per tu, anzi le sensazioni scaturite dai nostri scambi di commenti, hanno solo trovato conferma in quelle poche ore passate insieme. L'incontro con Cinzia, purtroppo, e' durato solo il tempo di una cena. Anche se, a dirla tutta, ci siamo alzate da tavola solo quando i camerieri hanno spento le luci della sala...Con Sabina, invece, ho potuto passare cinque bellissimi giorni! Lei vive a Roma, io in Olanda. Ci siamo incontrate in Germania, ovvio no?, a casa del mio vecchio amico ritrovato, Stefano. Il motivo? Stefano voleva organizzare una festa per trenta, forse quaranta persone. Desiderava che fossi io a cucinare, all'italiana, ovviamente, e voleva che il maritino si occupasse dell'intrattenimento musicale. Non ero certo entusiasta dell'idea: un conto e' cucinare per la famiglia o per pochi amici, ma mettere a tavola una folla...Chattando su FB con Sabina le ho espresso le mie perplessita'. E lei cosa mi dice? "Lo facciamo insieme!...Cosi' ci incontriamo!..." No, dico, vi rendete conto? Detto fatto. E' iniziato uno scambio serratissimo di messaggi per decidere il menu', ha compilato liste della spesa, delle attrezzature. Mi ha inviato un foglio di excell con i calcoli dei costi e un altro con la tempistica delle varie operazioni. Una capacita' organizzativa da vera professionista. Che poi e' esattemente quello che e': una personal chef con i controfiocchi.
L'incontro all'aeroporto di Weeze e' stato emozionante: lei che trascinava il suo bagaglio con un insolito contenuto di guanciale, pecorino, parmigiano, teglie, padelle, coltelli e quant'altro poteva servire allo scopo, io che sventolavo i miei tulipani di benvenuto. Tra gridolini adolescenziali che hanno fatto sobbalzare i presenti e ci hanno fatto meritare piu' di uno sguardo di riprovazione, ci siamo buttate una tra le braccia dell'altra. Ero molto in ansia, perche' arrivando da Stefano avevo scoperto che li' le cose non erano state organizzate con la stessa cura che noi avevamo dedicato al nostro compito e Sabina non aveva una stanza dove dormire. Fortunatamente mi ero portata da casa un materasso gonfiabile di emergenza, che avremmo sistemato nel minuscolo soggiorno dell'appartamentino degli ospiti a casa di Stefano. Ma quando ho comunicato la cosa a Sabina, lei si e' fatta una risata e ha detto che andava benissimo cosi'. Quella prima sera siamo andate a letto tardissimo, sfinite di chiacchiere, ma la mattina dopo eravamo in piedi di buon' ora. Sopralluogo alla cucina, una normalissima cucina componibile, con 4 piastre elettriche e un forno da 50 cm, e alla sala, dove dubitavamo potessero essere sistemate le quasi CINQUANTA persone previste. Tutto il resto della giornata l'abbiamo impiegato per fare la spesa, cercando alternative valide agli introvabili ingredienti previsti dalle ricette che avevamo scelto e girando in tondo per le colline della Westfalia, guidate dal navigatore evidentemente alticcio della figliuola.

 Il giorno seguente l'abbiamo passato interamente nella piccola cucina. Con due aiutanti d'eccezione, Martina, mia figlia, e Alessia, allieva di Stefano e promessa dell'equitazione italiana nella difficile e pericolosa specialita' del Completo. Alessia e' di Marino ed era entusiasta, quasi commossa al pensiero di poter assaggiare di nuovo il cibo " de casa". Le due ragazze si sono rese estremamente utili, pelando, affettando e grigliando non so piu' quanti kili di melanzane, facendo il caffe' per il tiramisu', lavando pentole e utensili, gettando i sacchi dei rifiuti, andando a reperire gli ultimi ingrdienti...Impagabili! Alla fine della giornata avevamo gia' quasi tutto pronto: l'impasto per le lumachelle umbre, le melanzane per la parmigiana, le zucchine ripiene di ricotta pronte per essere infornate il giorno dopo, due grosse anatre e una gallina disossate, ripiene e cotte alla perfezione, il sugo di carne e quello di pomodoro per i vegetariani, la peperonata, il tiramisu', il brodo per la salsa di accompagnamento ai volatili arrosto, le patate gia' sistemate nelle teglie. Fortunatamente i suoceri di Stefano hanno una cella frigorifera e tutto e' stato caricato sulle auto disponibili e sistemato per la notte. La mattina dopo, mentre noi continuavamo a cucinare per completare l'ampio menu', Stefano e sua moglie hanno riportato tutto. Quando arriva una notizia che ci fa gelare il sangue nelle vene: il cane del vicino e' saltato nel bagagliaio e si e' arraffato una delle anatre ripiene, trascinandola nel fango fino sul prato, dove se la sta divorando beatamente...Superato il primo momento di sgomento, mentre io proponevo di ripiegare su dei velocissimi filetti di maiale, Sabina, tra lo stupore generale, sentenzia categorica: " Si rifa'!!" ..e l'ha rifatta!!... un'altra gallina, disossata, farcita, legata e cotta....
Per le 20 tutto e' pronto. Il menu prevede:
Aperitivo
Lumachelle umbre con salame
Lumachelle umbre con formaggi
Affettati
Formaggi misti con marmellate fatte in casa
giardiniera fatta in casa
mostarda all'aceto balsamico e miele fatta in casa
Primi
Carbonara con guanciale e pecorino romano
Pasta al ragu'
Pasta pomodoro e basilico
Secondi
Parmigiana di melanzane
Anatra e gallina ripiene
Zucchine al forno con ripieno di ricotta
Contorni
Patate cotte al forno con grasso d'anatra e rosmarino
Peperonata
Dessert
Tiramisu'
Ciambelline al vino

Il servizio ha richiesto un ulteriore super lavoro, anche perche' i piatti, spaiati, non erano sufficienti per tutte le portate e ce li siamo dovuti lavare, a mano, tra una e l'altra. Anche qui Martina si e' resa utilissima, insieme a Stefano e sua moglie Steffie, che hanno servito a tavola come se non avessero fatto altro in vita loro!! Un vera faticaccia...Ma visto che quando ce ne siamo andate, alle 3,30 del mattino dopo, meta' degli ospiti stavano ancora cantando e ballando sulle note suonate dal maritino e sgranocchiando delle meravigliose, profumate e friabilissime ciambelline al vino, direi che nel complesso la serata e' stata un successone. Non dico che sarei pronta a rifarlo. Non in quelle condizioni, senza attrezzature professionali. Ma io mi sono divertita un mondo!! Con Sabina si e' creato subito un feeling incredibile, abbiamo lavorato con una sintonia da team super collaudato. Abbiamo trovato soluzioni creative alla carena di mezzi idonei e ci siamo fatte anche qualche sana risata. Non e' il piu' bel lavoro del mondo?, mi chiede lei alla fine del deliro. Certo che lo e'. Ma solo fatto insieme a te. Grazie! Mille volte grazie, Sabina, per questa splendida esperienza.
I due giorni successivi ce la siamo presa comoda, godendoci quel pezzetto di Paradiso Terrestre dove Stefano ha la fortuna di vivere, coccolando gli stupendi cavalloni da Dressage e anche una puledrina nata la sera del nostro arrivo e che ancora non avevamo avuto il tempo di andare a vedere. Abbiamo visitato la vicina citta' di Hattingen, con il suo suggestivo centro storico costituito quasi interamente da antiche e perfettamente conservate case a graticcio.
























 In tutto questo tempo ci siamo sfinite di chiacchiere...ma quanto avemo chiacchierato Sabbi'? 'Na cifra! Ma anche deppiu'! ...
Sabina e' esattamente come me l'ero immaginata leggendo i suoi post, come avevo imparato a conoscerla scambiandoci confidenze chattando su FB. Incredibilmente intelligente, brillante, sensibile, "dolcemente complicata", generosa, divertente. Quando lavora e' un rullo compressore, sempre concentrata, professionale ed efficiente. L'ho ammirata per la sua capacita' di mantenere la calma anche nelle situazioni piu' stressanti. Sicuramente, dentro, proprio calma non era, ma da fuori non si percepiva. A me, ansiosa fino alla nausea, letteralmente, ha comunicato un grande senso di sicurezza, la sensazione che tutto andava benissimo e che ci stavamo anche divertendo.  Con lei e' facile parlare di qualunque cosa, e' una conversatrice brillante ed una attenta e sensibile ascoltatrice. Non ho mai avuto la sensazione di sentirmi giudicata o sotto esame. Era come se ci conoscessimo da una vita. 
Ci siamo salutate con un velo di malinconia, ma felici di esserci finalmente incontrate, soddisfatte del lavoro fatto, consapevoli di aver compiuto un'impresa non da poco. 
A Roma la piccola Gilda attende che mamma ritorni. In valigia, al posto di guanciale e pecorino, Sabina ha un dolcissimo cavallino di peluche tutto per lei...

le ciambelline al vino.




i volatili ripieni...prima del furto!





Sabi, tranquilla: nun te mozzica!!

Martina difende il buffet dalle raffiche di vento..
Brava figliuola!


Sconvolte, ma felici.
Il maritino sfoggia una delle sue espressioni più intelligenti!



Una signora che ha preso alla lettera
il tema della serata!!



E dopo tutta la fatica.. ce tocca pure la gogna!
Altra espressione intelligente... .. 
Il cappello della strega...tutto storto.
Scambio di opinioni tra colleghi.




Le lumachelle umbre




Per la ricetta vi rimando al blog di Sabina, che le fa molto meglio di me!!
E' stata la mia prima esperienza con la lievitazione lunga in frigorifero. Il prodotto che se ne ottiene ha un sapore molto simile a quello dei lievitati con la pasta madre. Il retro gusto di lievito di birra si attenua molto. Queste lumachelle hanno una crosticina sottile e croccante e l'interno morbido e umido, saporitissimo grazie all'aggiunta di salumi e formaggi. 
Ragazzi, una tira l'altra, percio' fatene in abbondanza: i vostri amici potrebbero togliervi il saluto se dovessero rimanere senza!!



40 commenti:

  1. Va beh....ma tu mi fai sempre piangere e il tuo post è stupendo!!!! Mi fai sfigurare, il mio è concentrato, quando c'è da parlare di cose intime mi serro, ci crederesti? Hai visto il post su Gilda no??? Io devo dire grazie a te, di tutto, di cuore, per l'amicizia, la dolcezza, la stima, la disponibilità. Grazie alla tua bella famiglia. Ti abbraccio tanto e come ho scritto nel post questa non è una fine, è un inizio! Ti (vi) voglio bene e sono fortunata ad avervi conosciuto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io mi sono commossa leggendo il tuo...E a me piace piu' il tuo del mio, perche' io ho solo l'ascendente Vergine, invece tu ci stai dentro con tutte le scarpe!! Ti vogliamo bene anche noi e la fortuna e' reciproca!!

      Elimina
  2. Complimenti per le lumachelle, ti sono venute benissimo!!! Non le faccio molto meglio di te, le faccio uguali...mannaggia a questo ascendente Vergine!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, quando faccio cosi' mi divento antipatica da sola...

      Elimina
  3. Ahahahah!! Sabi, pensa che io sono una vergine ascendente scorpione!! Siamo tutti messi male con lo zodiaco in famiglia.. Comunque tranquilla, io trovo che ciò che scrivi sia colmo di sentimenti.. Bisogna solo leggere tra le righe! ;)
    Complimenti anche alla mia mamma, che anche oggi mi ha fatto abbuffare di robe buone buone! :D
    Abbelle de casaaaaaaa!!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie teso', anche per tutto l'aiuto che ci hai dato e per le belle foto. Un bacione da mamma tua.

      Elimina
  4. ciao Roberta, è un piacere conoscerti, ti ho scoperta proprio oggi nel post di Sabina.
    Complimenti per tutto e per questa bella amicizia.
    a presto sabina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sabina sei molto cara. Roberta ti presento Sabina. Scoprirai di avere tante cose in comune con lei, così come l'ho scoperto io. E' deliziosa e ti innamorerai anche di Elsa, l'altra bionda in cucina :))

      Elimina
    2. Piacere mio Sabina, grazie per la visita e benvenuta! Ho gia' sbirciato il tuo fantastico blog e ti seguiro' con interesse.

      Elimina
  5. Dimenticavo, complimenti per tutti questi premi a te e a Martina!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Sabina, ne sono veramente lusingata ed orgogliosa...va bene cosi'?

      Elimina
  6. Prima di tutto vi dico che siete davvero due belle sgnaccherone! Poi non mi ripeto, basta che vai a vedere il mio commento sul post di Sabina e sappi che non scherzo. Mi sono tanto divertita a leggere le vostre avventure che non oso immaginare essere lì in mezzo...Quello che ti sta dando il blog è solo l'inizio. Credimi sulla parola. Ti abbraccio forte e spero che un giorno o l'altro potrò farlo live! Pat

    RispondiElimina
  7. Sabina si', e' una gran sgnacchera, hai ragione! Non vedo l'ora di poterti abbracciare e so gia' che sara' emozionante e divertente come lo e' stato con Sabina!

    RispondiElimina
  8. Ahhh! Ecco dov'eri finita, cara la mia ragazza! Io continuavo a venire qui per vedere se c'eri invece eri in trasferta ;) Che occasione magnifica e tutta da invidiare! Cavoli, cinque giorni come quelli avrebbero per me il sapore di una gita, ti ricordi, ai tempi delle superiori, quando si partiva con la testa leggera ed il cuore pieno di aspettative? Quanta voglia avrei di un viaggio cosi :)
    e vogliamo dire qualcosa di questo fantastico menu? Onore alle vere cuoche, quelle che sanno disossare anatre e galline (ricordi la storia di carcassare l'anatra?) non ci arriverò mai :(
    Un grandissimo abbraccio e complimenti per la strenna, io non ho ancora capito come funziona sto gioco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ohi Cinzia, carissima!! E' vero, e' un sacco che non ci becchiamo...Grazie infinite, una volta ancora, per la bellissima emozione che mi avete regalato!! Ero proprio in Germania quando l'ho saputo. Tu dimmi quando sei disponibile, che partiamo. E smettila di dire che tu non sei una cuoca di quelle vere. Lo sei e anche delle piu' raffinate che conosca...e comunque non lo sono nemmeno io!! Guarda, ci ho messo un attimo anch'io a capire: non devi far altro che inviare una ricetta gluten free attinente al tema proposto, questo mese i fiori e li vedo moldo adatti a te, al contest di Stefania, di Cardamomo&co...poi se vinci quello, sei strenna per un mese...Un abbraccione, socia.

      Elimina
  9. Ciao, è un piacere conoscerti, ripasso a trovarti ma andandomene mi prendo una lumachella :-) eh si, mi piacciono troppo.
    Un bacione
    Smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una sola??? Mica ti basta, vedrai...tornerai, ah se tornerai!! ahahahah...benvenuta e grazie per la visita!

      Elimina
  10. Che bella esperienza, bravissimeeeeeeeeeeeeeeeee ragazze.. dalle tue parole traspare davvero l'emozione ela felicità! che bello :) e che buone le lumachelle :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieeeeeeeee!! E' stata davvero un'esperienza indimenticabile ed incredibilmente divertenta anche se faticosisssssimaaaaa!! Queste lumachelle ci hanno conquistato e sono state anche molto apprezzate, almeno tanto quanto le ciambelline al vino, strepitose anche quelle!

      Elimina
  11. scoperto questo blog leggendo il post di sabina sulla vostra esperienza in Germania...complimenti per il tuo blog!!! da oggi ti seguo pure io!!!
    un caro saluto
    elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elisa, benvenuta e grazie di cuore. A presto. Corro a ricambiare la visita...

      Elimina
  12. Ho appena finito di leggere tutto d’un fiato il post di sabina e mi capita lo stesso anche qui da te :) Bello ed emozionante, l’amicizia è uno dei grandi tesori della vita e quando si concretizza quella che sembrava essere solo virtuale è ancora più speciale. Ellapeppa se vi siete date da fare in cucina, è un pranzo di nozze!!!!!!!!!! beh, ma prima di andar via una lumachella te la rubo, troppo buone per lasciarle tutte lì ^_^ Bacioni, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Federica!! Ti puoi prendere tutto il vassoio, carissima: per te questo e altro! Hai visto si' che roba? Lo scief Fiorentini mica s'accontenta di due o tre portate, sai?...Un abbraccione e buona giornata anche a te.

      Elimina
  13. Che bel post.....e bellissime lumachine!!!!!!

    RispondiElimina
  14. Ragazze!! Che dire! Bravissime!!! Siete l'orgoglio delle Foodblogger!!
    Io che ne penso mille, vorrei tanto organizzare in Foodblogger Day!!! Le foodblogger partecipano sempre alle cose degli altri: eventi con chef famosi, ristoratori bisognosi di pubblicità, manifestazioni sul Food che costano mezzo stipendio, corsi di cucina, di fotografia, di sommelier, di cerca di tartufi...ma quand'è che organizzeremo il 1° Foodblogger Day solo per noi? Una specie di mega raduno dove ognuno porta qualcosa (e noi abbiamo più di qualcosa: la passione gratuita nel mettere le mani dentro le pentole), così ci conosciamo tutte quante in un sol colpo! :-) Chi raccoglie questa idea?? Chi mi aiuta ad organizzarla? Bacioni
    PS: Roby, non so perchè ma ti immaginavo bionda... !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si', mi ci manca solo il capello platinato, cosi' l'effetto "travestito" e' completo!! Davvero: non sopporto di vedermi nelle foto!! Assomiglio sempre di piu' a mio papa', che amo moltissimo, ma...insomma...era un UOMO!! Ok, io ci sto!! Dimmi quello che devo fare e io lo faccio!! Le mie capacita' organizzative sono pari a ZERO, pero' per i lavori di bassa manovalanza sono disponibile: conta pure su di me!! La mia e-mail ce l'hai, sono a tua disposizione. Un abbraccione, buona giornata.

      Elimina
    2. Lancerò un appello sul mio blog prossimamente... :-) PS: ma se sei bellissima!!

      Elimina
  15. Roby sei un mito. Una forza della natura. La capisco bene la tua amica Sabina. È proprio difficile starti lontana. Chissà forse un giorno o l'altro ......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Annamaria!! Che piacere riaverti qui!! Ma dove te ne sparisci sempre??? Magari ci potessimo incontrare a tu per tu: ne sarei felicissima!! Grazie mille, carissima, a presto!!

      Elimina
  16. sei una grande, c' è poco da discutere... e non mi riferisco solo alle lumachine............ :O)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione...devo perdere qualche chilo!!...e' che proprio non ce la faccio a stare a dieta...oh, scusa!!...hai detto grande, non grossa!!...i complimenti mi fanno sempre questo effetto!! Un bacione tesoro: tanto piccola non sei nemmeno tu!!...e grazie...

      Elimina
  17. Bellissime e buonissime le tue anatre ripiene!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A dire la verita', le anatre ripiene erano di Sabina...prima che il ladro se ne divorasse una...

      Elimina
  18. Complimenti per il blog! Ho curiosato qua e la e mi è piaciuto. A presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore, felice che ti piaccia...Benvenuta!! Ricambio la visita al piu' presto. Buona domenica!!

      Elimina
  19. Risposte
    1. Che gradisco molto e ricambio con tanto affetto! :))))

      Elimina
  20. http://gravatar.com/olandesina7613 maggio 2012 17:56

    Io credo che le persone buone e speciali,attirino altre persone che somigliano a loro :-) che belle le foto,che aria di festa,cibo,musica e buona compagnia,cose vere,mani in pasta,nella pasta e nelle cose della terra..cosa ci può essere di meglio? ^^ Evviva e complimenti per ogni premio,meritato!
    Valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro, purtroppo ogni tanto attirano anche persone prive di scrupoli che si approfittano della loro bonta' e della loro fiducia...l'importante e' non chiudersi e continuare a rimanere aperti e disponibili ai nuovi incontri. Quasi sempre si viene ricompensati con belle esperienze. In fondo, anche tu sei una di queste, no? Un bacione Vale...ti aspetto!!

      Elimina