domenica 2 ottobre 2011

Lasagne radicchio e scamorza

E' più forte di me: appena arrivata in Italia, la prima cosa che compro, cucino e mangio e' il radicchio rosso di Treviso. Mi piace tantissimo semplicemente grigliato, condito con un filo d'olio e un pizzico di sale, come accompagnamento di una bella mozzarella di bufala fresca. Questa volta, per inaugurare le ricette che posterò dal suolo natio, ho optato per qualcosa di più elaborato. La pasta delle lasagne l'ho fatta in casa, con l'aiuto della vecchia Titania di nonna Sole, ma potrà' essere egregiamente sostituita da quelle confezionate, se non avete tempo. La besciamella del ripieno e' stata sostituita da una crema di ricotta profumata con una grattatina di noce moscata. Il ragù' e' delicato, bianco, di pollo e prosciutto, per non coprire il sapore del radicchio. Scamorza affumicata e fontina ci stanno benissimo e una generosa spolverata di parmigiano garantisce una perfetta gratinatura. Cominciamo?



 

INGREDIENTI per 6/8 porzioni.

lasagne, 1 confezione se usate quelle pronte da infornare

600 gr di radicchio di Treviso

2 scalogni

300 gr di prosciutto cotto tritato al coltello

300 gr di petto di pollo tritato

500 gr di ricotta fresca

1 scamorza affumicata

300 gr di fontina affettata sottile

salvia, sale, pepe e noce moscata q.b.

300 ml circa di latte

1 bicchiere di vino bianco

Pulite e affettate il radicchio e gli scalogni. Versate due cucchiai d'olio in una padella capiente, fateci imbiondire uno scalogno a fuoco dolce, aggiungete il radicchio, salate, coprite e lasciate stufare per una ventina di minuti. In un'altra padella fate imbiondire l'altro scalogno, unite il prosciutto e dopo qualche minuto aggiungete anche il petto di pollo tritato e la salvia. Lasciate rosolare a fuoco medio per una decina di minuti, bagnate col vino, fatelo ritirare e aggiustate si sale e pepe. Proseguite la cottura per altri 10 minuti, bagnando con un po' di latte se dovesse asciugare troppo. Nel frattempo, versate la ricotta in una terrina e lavoratela un po' con una forchetta. Aggiungete il latte poco per volta, finche' raggiungete la stessa consistenza della besciamella. Aggiustate di sale e grattateci circa mezza noce moscata. Quando la carne avrà finito di cuocere, unitela al radicchio e mescolate bene per amalgamare tutti gli ingredienti. Sul fondo della teglia di cottura delle lasagne distribuite un paio di cucchiaiate di ragù. Coprite con la pasta e su questa distribuite prima il ragù, poi la ricotta e per ultimi i formaggi affettati sottilmente. Ricoprite di nuovo con la pasta e continuate così fino ad esaurimento degli ingredienti. Finite con uno strato di pasta, ricopritelo di ricotta e spolveratelo con abbondante parmigiano grattugiato. Coprite la teglia con un foglio di alluminio e mettete in forno già caldo a 225°. Cuocete per 30 minuti, poi togliete l'alluminio e proseguite la cottura per altri 15 minuti o finche' sarà gratinato a vostro gusto. Lasciate riposare 10 minuti fuori dal forno, prima di servire. Buon appetito!

 

12 commenti:

  1. Adoro il radicchio e il suo abbinamento con la scamorza affumicata. le tue lasagne sono uno squisito confort food :) Piacere di conoscerti, a presto

    RispondiElimina
  2. valigiasulletto3 ottobre 2011 09:02

    @Federica: piacere mio! Grazie della visita e del commento, a presto

    RispondiElimina
  3. Hey ciao bentornata :-) e grazie per la ricetta,la voglio assolutamente provare!

    RispondiElimina
  4. valigiasulletto3 ottobre 2011 14:43

    @Valentina: ciao Vale!! grazie per il bentornata. se la provi, fammi sapere se ti e' piaciuta. un abbraccio, a presto

    RispondiElimina
  5. Certo :-) ti ho mandato anche una mail privata sett scorsa,fammi sapere se l'hai ricevuta ^^

    RispondiElimina
  6. Anche a me, alle mie latitudini, manca tanto il radicchio!
    Sospiro davanti alla tua bella lasagna :-)

    RispondiElimina
  7. valigiasulletto3 ottobre 2011 18:20

    @Arabafelice:
    hai tutta la mia comprensione, carissima, anche perche' immagino che tu non possa tornare in italia spesso quanto me...

    RispondiElimina
  8. buone... buone... fidatevi!

    RispondiElimina
  9. valigiasulletto4 ottobre 2011 15:13

    @marisa: grazie sore...tu mi dici quello che devo fare.....

    RispondiElimina
  10. Buonissimeeeee!!!!! :)
    Era un po' che non passavo di qua, sono impegnatissima ultimamente!!!

    Un salutone!!! ^^
    Ale

    RispondiElimina
  11. Buonissimo, ne sono sicura........Io faccio spesso questo pasticcio, ma senza carne.......Mi hai dato una bellissima idea: lo voglio provare, anche perchè la carne bianca è molto delicata e ci sta perfettamente. Complimenti e grazie per la ricetta!

    RispondiElimina
  12. Marianna Fontana10 ottobre 2011 20:29

    Purtroppo non ho avuto l'onore di poterle assaggiare ma solo la fotografia mi fa assaporare la bontà di questo manicaretto!!! Quando passi di qua???? :D

    RispondiElimina