mercoledì 6 gennaio 2021

Un sogno che si è avverato

 Finalmente ci siamo: viviamo in campagna! Dopo averlo desiderato per gran parte della mia vita adulta, ora vivo in una vecchia casa con spessi muri di pietra, tegole di terra cotta e persiane di legno. Quando apro la finestra al mattino, il mio sguardo incontra solo prati, alberi e cielo. Il rumore più fastidioso è il gracchiare dei corvi e gli altri esseri umani li incontro solo se lo voglio. E' tutto come lo desideravo? Certo che no! Come dico sempre, attenti a quello che sognate, perché i sogni a volte si avverano. E vi ritrovate a sudare freddo come nel peggiore degli incubi. Non è proprio questo il caso, ma non è nemmeno tutto rose e fiori. 

Ci siamo trasferiti a Maggio dello scorso anno e da allora abbiamo affrontato non pochi ostacoli, delusioni e arrabbiature. Tutti però superati anche grazie alla felicità che questo luogo ci trasmette, alla serenità che viene dalla consapevolezza di aver fatto la scelta giusta e all'enorme soddisfazione che deriva dall'aver realizzato con le tue mani e la tua fatica qualcosa di cui potrai godere per molti anni a venire. Per noi non sarebbe possibile chiamare casa un luogo costruito solo con il portafoglio. Noi dobbiamo impastare la malta con sudore, lacrime e sangue. La semplice acqua di cui si accontenta la maggior parte delle persone, a noi non basta. E con noi intendo ovviamente il maritino, che smessi temporaneamente e per causa di forza maggiore i panni del musicista, ha indossato con altrettanta disinvolta maestria quelli del carpentiere/muratore/imbianchino/tagliapietre. Il mio apporto al noi è a questo punto più che altro un rassegnato e dovuto sostegno morale. Sogno il giorno in cui avrò di nuovo un armadio in cui riporre abiti e biancheria ed un tavolo a cui sedermi a consumare una cena tra amici. 

Nel frattempo  combatto la mia solitaria e quotidiana battaglia con la polvere proveniente dalle varie attività del consorte e cucino. E da oggi, ispirata dal ritorno alla blogsfera della mia carissima amica Nora , magari tornerò pure a raccontarvi qualcosa di me, di noi e della nostra nuova vita.


10 commenti:

  1. Mi hai fatta felice con questo post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello Fla, mi fa molto piacere. Vediamo cosa ne esce....

      Elimina
  2. Che bello rileggerti, spero tu possa continuare a scriverci....ma sei in Francia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elena!! Buon Anno! Sì, siamo in Francia e abbiamo ripreso i lavori di ristrutturazione della petite maison. Grazie del commento, a presto

      Elimina
  3. Il vostro sogno è un po' anche il mio. Chissà se... Intanto guardo a voi come un esempio che volere è potere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai Marina buttati!! Sarebbe bello riunire la vecchia combriccola....

      Elimina
  4. Un sogno bellissimo ed quell' angolo di quiete che vi state costruendo non ha prezzo! Non darmi il merito di averti fatto ritornare on-line, ERA SCRITTO!
    Diciamo che sono felicissima di incontrarti, per ora solo virtualmente, tra le righe dei tuo meravigliosi ed esilaranti post, per non dire che spero di avere dei consigli da voi esperti visto che sto cercando anch'io di apportare delle migliorie alla Casetta Gialla.
    Per ora (E PIU' CHE MAI) BENTORNATAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!
    Un abbraccio a te ed al Maritino.
    Nora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nora!! Bentornata anche a te. Ricambio l'abbraccio a tutti voi. A presto!

      Elimina
  5. Oh quanto mi sei mancata lo so solo io

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Occhio, perché ho intenzione di metterti al lavoro!! Un abbraccione Lara

      Elimina